Veris o officinalis

Da WikiBotanica.

Primula veris
Primula officinalis.png
Fiori di Primula veris
Classificazione scientifica
Dominio: eucariota
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Ordine: Primulales
Famiglia: Primulaceae
Genere: Primula
Specie: veris (officinalis)
Nomenclatura binomiale
Primula veris
L.
Nomenclatura trinomiale
Primula officinalis
L.
Nomi comuni

Primula odorosa


Primula veris (L.) - Primula officinalis (L.)

Come si presenta

Chiamata anche primula odorosa, la P.veris è una pianta erbacea perenne alta circa 10-15 cm.

Le foglie, tutte basali, sono disposte a rosetta. Appaiono color verde vivace nella pagina superiore, mentre risultano più chiare in quella inferiore; nella pagina inferiore, sono presenti nervature biancastre e reticolate. Le foglie, inoltre, sono rugose, ovate e finemente pelose, su entrambe le pagine.

Il fusto, che si eleva direttamente dalla rosetta, balza all'occhio in quanto è nettamente più lungo delle foglie. Anche nella primula odorosa, lo scapo termina in un'ombrella multiflora, che presenta da 5 a 15 fiori. I fiori, gialli e non molto grandi, sono situati all'ascella di una brattea, cioè una foglia modificata. Il calice, tubolare e rigonfio, è verde chiaro e il margine è spigolato. La corolla di ciascun fiore è gamopetala e tubulare; il tubulo, del diametro di 1-2mm, si allarga sulla sommità del fiore. Al suo interno sono presenti 5 stami e un pistillo; tuttavia, nonostante la pianta sia ermafrodita, esistono due tipi di fiori: nel primo gli organi femminili si trovano più in alto di quelli maschili (al centro del fiore c'è uno stimma molto appariscente, contornato, più in basso, da un anello di antere), mentre nel secondo caso la situazione è opposta (c'è quindi un anello di antere con stimma più in basso).

Il frutto della P.officinalis è una capsula ovata contenente semi angolosi e rugosi.

Il rizoma, che costituisce il fusto ipogeo, è obliquo o suborizzontale; è arcuato ed ha dimensioni piuttosto ridotte (2-3 cm)

Habitat

La primula odorosa cresce prevalentemente nei prati e boschi radi, e predilige terreni calcarei (anche se ben sopporta i terreni misti o silicei). Si ritrova in ambiente subalpino, collinare o montano.

Fioritura

La P.veris fiorisce generalmente nel periodo compreso tra Marzo e Maggio.








Particolarità e curiosità

Avvertenza
Caduceo.png Le informazioni qui riportate non costituiscono nè provengono da prescrizione o da consiglio medico.

Sotto controllo medico, l'infuso di rizoma, preso due o tre volte al giorno si usa per curare bronchiti, mal di corpo e artrite. Per uso esterno: l'infuso di foglie serve per impacchi antinevralgici e il decotto per impacchi sedativi.

Riguardo alla P.veris circola un curioso aneddoto: in Inghilterra, infatti, questo fiore è chiamato volgarmente "bunch of keys", che significa mazzo di chiavi. La leggenda, infatti, narra che S. Pietro, avendo saputo che era stata fatta una copia delle chiavi del Paradiso, decise di lasciar cadere le sue; queste caddero in Inghilterra e, proprio in quel punto, nacque il primo mazzolino di P.veris.

La primula odorosa è anche nota per i suoi poteri medicamentosi: il rizoma, infatti, possiede proprietà espettoranti, pettorali, sedative, sudorifiche e calmanti; la sua polvere, inoltre, è utilizzata come sternutatorio. Il decotto preparato con le foglie agisce anche come emostatico e vulnerario. Sotto controllo medico, l'infuso di rizoma, preso due o tre volte al giorno si usa per curare bronchiti, mal di corpo e artrite. Per uso esterno: l'infuso di foglie serve per impacchi antinevralgici e il decotto per impacchi sedativi. Il rizoma si riconosce per il caratteristico profumo di anice. La specie è protetta dal divieto assoluto di raccolta nel solo Massiccio del Campo dei fiori da quota 600m in su.






Immagini

Link

Per approfondire vi consigliamo di leggere la nostra Bibliografia

Torna alla famiglia Primulaceae oppure torna all'elenco delle famiglie