Differenze tra le versioni di "Template:CURIOSITA APRILE"

Da WikiBotanica.
Jump to navigation Jump to search
 
Riga 10: Riga 10:
 
|Il particolare epiteto dato al genere Pulmonaria si riferisce chiaramente all'esotico aspetto della pagina superiore delle foglie: gli uomini medievali, che si divertivano a trovare analogie tra gli organismi vegetali e il corpo umano, ritenevano che assomigliasse a un polmone. {{/box-fondo|[[Officinalis#Particolarit.C3.A0_e_curiosit.C3.A0|continua a leggere...]]}}
 
|Il particolare epiteto dato al genere Pulmonaria si riferisce chiaramente all'esotico aspetto della pagina superiore delle foglie: gli uomini medievali, che si divertivano a trovare analogie tra gli organismi vegetali e il corpo umano, ritenevano che assomigliasse a un polmone. {{/box-fondo|[[Officinalis#Particolarit.C3.A0_e_curiosit.C3.A0|continua a leggere...]]}}
  
|Le piante genere Narcissus erano già note ai tempi dei Greci; non stupisce, quindi, appurare che lo stesso nome derivi dal termine greco "narkào", che significa appunto "stordisco", o "paralizzo", con un evidente riferimento al profumo, tanto forte da stordire. È da qui che deriva il moderno termine "narcotico".{{/box-fondo|Poeticus#Particolarit.C3.A0_e_curiosit.C3.A0|continua a leggere...]]}}
+
|Le piante genere Narcissus erano già note ai tempi dei Greci; non stupisce, quindi, appurare che lo stesso nome derivi dal termine greco "narkào", che significa appunto "stordisco", o "paralizzo", con un evidente riferimento al profumo, tanto forte da stordire. È da qui che deriva il moderno termine "narcotico".{{/box-fondo|[[Poeticus#Particolarit.C3.A0_e_curiosit.C3.A0|continua a leggere...]]}}
  
|Il nome del genere, Arum, deriva dal greco aron o dall'ebraico ar, che significano entrambi calore, in riferimento al fatto che le piante appartenenti a questo genere, quando sono fiorite, emanano calore. Il nome maculatum, invece, si riferisce alle macchie presenti sulla pagina superiore delle foglie.{{/box-fondo|Maculatum#Particolarit.C3.A0_e_curiosit.C3.A0|continua a leggere...]]}}
+
|Il nome del genere, Arum, deriva dal greco aron o dall'ebraico ar, che significano entrambi calore, in riferimento al fatto che le piante appartenenti a questo genere, quando sono fiorite, emanano calore. Il nome maculatum, invece, si riferisce alle macchie presenti sulla pagina superiore delle foglie.{{/box-fondo|[[Maculatum#Particolarit.C3.A0_e_curiosit.C3.A0|continua a leggere...]]}}
  
|In Gran Bretagna il cerastio viene chiamato "Orecchio di topo" (letteralmente sarebbe field mouse-ear chickweed, cioè cerastio orecchia di topo dei campi), nomignolo spesso attribuito anche ad altre varietà di piante spontanee.{{/box-fondo|Arvense#Particolarit.C3.A0_e_curiosit.C3.A0|continua a leggere...]]}}
+
|In Gran Bretagna il cerastio viene chiamato "Orecchio di topo" (letteralmente sarebbe field mouse-ear chickweed, cioè cerastio orecchia di topo dei campi), nomignolo spesso attribuito anche ad altre varietà di piante spontanee.{{/box-fondo|[[Arvense#Particolarit.C3.A0_e_curiosit.C3.A0|continua a leggere...]]}}
 
}}
 
}}
  

Versione attuale delle 13:02, 7 ott 2012

Il G. nivalis è legato alla tradizione della purificazione di Maria, in occasione della quale le fanciulle di molti paesi europei raccoglievano mazzolini di bucaneve e portavano questi fiori addosso come simbolo di purezza. Etimologicamente il termine Galanthus deriva da due parole greche che significano "latte" e "fiore", con un evidente riferimento al colore dei tepali. Template:CURIOSITA APRILE/box-fondo



Scopri altre curiosità nel sito!