Rotundifolia

Da WikiBotanica.

Template:Header

Campanula


Classificazione scientifica
Dominio: eucariota
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Liliopsida
Ordine: Campanulaes
Famiglia: Campanulaceae
Genere: Campanula
Specie: C. rotundifolia
Nomenclatura binomiale
Campanula rotundifolia
L.
Nomi comuni

Campanula a foglie rotonde


Campanula rotundifolia (L.)

Come si presenta

La C. rotundifolia è una piccola pianta perenne strisciante erbacea la cui altezza varia dai 6 ai 20 cm.

Il fusto si può suddividere nella parte epigea e nella parte ipogea. La parte ipogea si manifesta nella presenza di un sottile rizoma strisciante, mentre la parte epigea, che si erge dal rizoma, si presenta inizialmente eretta per poi incurvarsi verso l'apice della pianta.

Questa pianticella è caratterizzata dalla presenza di due tipologie di foglie: quelle basali, arrotondate e picciolate (con picciolo di lunghezza variabile tra i 3-6 cm) e con margine dentellato e quelle caulinari (ovvero quelle presenti lungo il fusto) lineari o al più lanceolate all'inizio del fusto, di piccole dimensioni (dai 1-5 mm di spessore, ai 20-50 mm di lunghezza). Nonostante il nome stesso della pianta suggerisca la presenza di molte foglie arrotondate in realtà queste figurano in numero assai ridotto rispetto a quelle lanceolate, e tendono a scomparire man mano che la pianta aumenta di dimensioni.

I fiori sono organizzati in racemi: dall'asse centrale si diramano diversi peduncoli esili incurvati dalla presenza di un singolo fiore all'apice. Osservando la struttura del fiore notiamo fin da subito la caratteristica forma "a campana" della corolla, la quale si presenta di un acceso colore viola-bluastro. I petali sono saldati fra loro a formare 5 lobi profondamente divisi la cui lunghezza è sempre inferiore alla lunghezza complessiva della corolla (12-25 mm). Il calice, invece, è patente (ovvero si origina dal fusto ad angolo retto) ed è formato da lacinie lineari. Se poniamo la nostra attenzione verso l'interno del fiore notiamo che le antere, lunghe quanto i filamenti, presentano polline di colore giallo rossastro, mentre l'ovario è supero.

Il frutto è una capsula verdastra.


Habitat

La pianta si pensa che abbia avuto origine nelle regioni Mediterranee. Si trova generalmente nei prati asciutti e magri e nei declivi rocciosi. Non ha particolari esigenze dal punto di vista della composizione del suolo, e non necessita di grande quantità di acqua per sopravvivere.


Fioritura

Tra Maggio e Settembre.


Particolarità e curiosità

Immagini


Link

Torna alla famiglia Campanulaceae oppure torna all'elenco delle famiglie