Repens

Da WikiBotanica.
Versione del 22 apr 2012 alle 12:12 di AriannaP (discussione | contributi) (Creata pagina con '__NOTITLE__ {{Tassobox |colore=lightgreen |nome=Gipsofila strisciante |immagine= |didascalia= <!-- CLASSIFICAZIONE: --> |dominio=eucariota |regno=Plantae |sottoregno= <!-...')
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Gipsofila strisciante


Classificazione scientifica
Dominio: eucariota
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Famiglia: Caryophyllaceae
Genere: Ghypsofila
Specie: repens
Nomenclatura binomiale
Ghypsofila repens
L.
Nomi comuni

Gipsofila strisciante

Proprietà Farmacologiche

tossica


Ghypsofila repens (L.)

Come si presenta

La Ghypsofila repens è una pianta erbacea perenne dal portamento "strisciante", a cui si deve il nome repens. La pianta si sviluppa formando dei cuscinetti alti da 10 a 15 cm.

La radice è legnosa, così come i fusti.

Le foglie, carnose, sono opposte e lineari ed hanno un colore grigio-verde.

I piccoli e numerosi fiori, che sono in cima ai fusti, hanno cinque petali di colore rosa chiaro o bianco, lunghi circa 5 mm. Sono raggruppati in infiorescenze.

Il frutto ha forma di capsula.

Habitat

Fioritura

Da Giugno a Ottobre.

Particolarità e curiosità

Avvertenza
Caduceo.png Le informazioni qui riportate non costituiscono nè provengono da prescrizione o da consiglio medico.

Il nome del genere, Ghypsofila, deriva dal greco gypsos, pietra, che fa riferimento al terreno che la pianta predilege, mentre il nome repens deriva dal latino (repens=strisciante, rampicante) e si riferisce al suo portamento.

Immagini

Link

Torna alla famiglia Caryophyllaceae oppure torna all'elenco delle famiglie